Effetti benefici del the verde

Favorisce la circolazione, con effetti benefici ed energizzanti sui battiti cardiaci, che da tambureggianti tendono a diventare solo accelerati, con un ritmo continuo ed uguale, però.
Stimola la conversazione, incoraggiando climi distesi e amichevoli, favorisce sorrisi che generano l’afflusso di moderate quantità di sangue alla testa, provocando leggeri giramenti della medesima e il temuto ma esaltante “effetto giostra”.
Produce endorfine atte a placare stati di ansia, gastriti psicosomatiche, arrabbiature epocali.

Un toccasana.
Da assumere con moderazione e rigorosamente amaro.

La colonna sonora di oggi è offerta da Louis Satchmo Armstrong.

 

6 risposte a “Effetti benefici del the verde”

  1. Scusa se intervengo nell’ultimo post anche se in realtà mi riferisco a quello del mese scorso dedicato ai tuoi casting per “l’eredità”…Volevo in qualche modo “ringraziarti” perchè -capitato per caso nei meandri del tuo blog la mattina in cui fui contattato appunto per il casting cercando un po’ di info in rete- ho trovato da te lo spunto per prepararmi sulla Groenlandia (ammetto le mie pessime basi di geografia…) che non sapevo appartenesse alla Danimarca…Insomma quest’oggi mi è capitato il tuo stesso identico test…un vero peccato tu nn avessi pubblicato anche qualche altra domandina nel tuo divertentissimo post…e che le altre sulla presa della bastiglia, sulla bella basilicata e sullo sport le sapessi già…mannaggia! Magari ti scappava qualche soluzione delle ghigliottine, quelle si che mi avrebbero aiutato tanto anche a risparmiare tempo…;) Vabbè, chi mai poteva saperlo…grazie lo stesso e in bocca al lupo!

  2. Lo avrei fatto volentieri, se solo me le fossi ricordate … e in ogni caso, così ho eliminato la concorrenza 😀 pensaci: e se avessi messo le info sbagliate, anche quelle poche?

  3. Vabbè…però tu non hai messo le risposte…ma solo le domande…su questo mi dò il “merito” di essere andato a controllare la Groenlandia (constatando la mia ignoranza in materia) e -diciamolo- anche quel “14”, perchè la mia conoscenza arrivava purtroppo solo a “Luglio 1789″…Non so perchè lo feci, dato che non credevo assolutamente che alla fine il test potesse realmente essere lo stesso…e invece…
    Dai, infondo sono contento così, non sarebbe stato altrettanto divertente cimentarsi con le risposte e poi è giusto non “favorire la concorrenza”…non a caso anche io posto questi commenti qui e non nel famoso tuo post sull’eredità cui parecchi concorrenti potrebbero accedere facilmente da google come capitato a me. Ovviamente il tutto con la massima leggerezza…Se x “l’eredità” nn mi sono scannato con i miei fratelli…nn credo lo farò ora con i potenziali simpatici “colleghi” tipo quelli di ogni tipo che ieri affollavano quell’hotel un po’ triste… 😉 Un saluto.

  4. Ora però, sempre dall’alto del tuo “sterminato nozionismo”, mi potresti dire -sempre se x caso dopo un mese ti ricordi- nei meandri di questo nascosto topic: chi era il benedetto “comico milanese” che aderì a non-so-che…chi era il mitologico figlio di non-so-chi (forse di prometeo)…e poi…boh mi pare che le altre -giuste o sbagliate che siano (ke mi frega che R.Gere è buddista)- adesso le so…ma ste 2 proprio mi son rimaste sullo stomaco e avrei la curiosità di saperle…;)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.