A causa di almeno du…

A causa di almeno due banali sbadataggini (sospette, perchè una è statistica, due diventano colpa, se non dolo) del tutto indipendenti dalla mia volontà, sono costretta a chiudere questo blog. Non era stato creato per essere letto da chiunque, e la presenza di lettori imprevisti mi toglierebbe qualunque spontaneità.


Questo naturalmente mi fa incazzare come una iena, perchè certo, posso sempre crearne un altro, di blog, ma devo inventarmi nuovi nick, nuove identità, nuovi titoli e sottotitoli, nel tentativo di non essere rintracciata, e a me piaceva QUESTO blog, con questo titolo, con queste caratteristiche.


L’ennesimo furto al mio orgoglio, alla mia libertà di ‘esistere, nonostante’, e a dispetto di tutti i miei sforzi per non invadere privacy, per rispettare riservatezze, per non essere invasiva nè teatrale, per non forzare mai la mano, per non comparire mai, nè in voce nè in video, cercando sempre di comprendere e di immedesimarmi, sopportando attese e distanze, silenzi e abbandoni e solitudini, sforzi che, a questo punto, sono perle ai porci. Meglio sarebbe stato se avessi fatto una comparsa alla ribalta col botto, strafregandomene alla grande della sofferenza altrui.

Mi farò viva io.


Statevi bene.




12 risposte a “A causa di almeno du…”

  1. Il buco della serratura è quella particolare cosa che permette alla gente di spiare le vite altrui quando magari la propria non ha sto granché da dire. Io, che non ho blog anche se vorrei aprirne uno (ma troppi ma e troppi se mi frenano) (e uno di questi è “sarò all’altezza della lavoratrice atipica) sono di sicuro uno degli imprevisti lettori a cui ti riferisci. Mi spiace sapere di essere tra le cause (non l’unica, non sono così narciso nonostante tutto la mia buona volontà) della tua scelta di privare me e tanti altri dei tuoi commenti profondi e significativi. Rispetto la tua scelta, ci mancherebbe altro. Solo un appunto: aprire un blog in internet significa per forza mettere i propri pensieri a disposizione di una comunità vasta e tendenzialmente anarchica. Se non l’avevi valutato all’inizio hai commesso un piccolo peccato di modestia. Mi mancherai molto, a meno che tu non decida di farmi sapere dove andrai finire, ammesso e non concesso che risorgerai da qualche altra parte. Nel qual caso faber@net-one.it

  2. senti… potevi avvisare questa cosa e non ti leggevo e commentavo… comunque, sono tanto buono che ti do anche un CONSIGLIO !
    Ho visto un blog di recente che ha le PASSWORD. non dovrebbe essere difficile. compare una finestrina dove mettere una password che darai solo ai tuoi più stretti familiari (a cui puoi comunque anche telefonare) e il tuo blog è protetto. olè! ciao !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.