Elaborare il lutto

Elaborare il lutto, dice il guru.
Visto che è lunedì, prendiamo la settimana santa come riferimento, paradigma culturale, se non spirituale, per farlo. Visto che non credo.
Seppellirsi nella famosa buca del terreno fino a Venerdì.
Morire, dando fondo alle sofferenze, scendendo in fondo al pozzo del dolore che provo.
Sparire dalla circolazione per tutto Sabato.
Domenica, risorgere, concedendomi una passeggiata, aria, sole sulla faccia. 
Lunedì magari mare, amici, “persone che mi facciano stare bene”.

Cambiare scheda al telefono non è obbligatorio ma sarebbe auspicabile.

E’ razionale tutto ciò, lui fa il suo dovere di guru.
Ma mi strazia, si può dire?

6 risposte a “Elaborare il lutto”

  1. Non cambiare una cippa, io l’ho fatto e sono stato malissimo 48 ore. Poi l’ho rimessa a posto e sono stato meglio. Tanto, cambiare la scheda non è affatto uguale a cambiare cervello. Ma una telefonata ti farebbe stare TROPPO male, vero ??????????????????

  2. Cambiare scheda significa annullare la possibilità, anche teorica, che ad ogni squillo tu sobbalzi sperando, sottosotto, è lui. Può fare innalzare, e notevolmente, la qualità della vita. Ti sembra poco?

  3. Fai solo quello che ti senti. Non è certo cambiando scheda che ti impedirai di pensare a lui, nè che riuscirai a strapparlo via dalla tua vita.

    Soprattutto se lui conosce l’indirizzo di casa tua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.